Viaggio in Giappone 2010: Day 8 – da Takayama ad Osaka


Martedì 12 ottobre

Oggi e’ il giorno in cui arrivano Gianluca e i suoi amici ma non ho fretta di raggiungerli ad Osaka visto che anche se arrivano verso le 10.00 in aeroporto gli ci vorrà tempo per arrivare in città ed installarsi in hotel e Ostello. Inoltre voglio spendere almeno la mattinata qui a Takayama: non posso negare che questa piccola cittadina mi ha stregato e voglio dare un occhiata come si deve alla parte ovest che ieri ho visto um’pó di fretta.

Faccio colazione in un chiosco che vende panini cotti al vapore con ripieno dell’onnipresente manzo locale o delle fantameravigliose verdure di montagna che c’hanno solo loro :-).

Poi torno nella “Houmeitaigumi Preservation Area” che é la zona delle vecchie case dei mercanti che si trova nella parte ovest della città, vicino al Tempio Hachimangu, nella zona si tiene anche l’altro mercato mattutino.

Takayama, mappa del centro.

Che dire? E’ una zona deliziosa e oggi che é martedì ci sono veramente pochi turisti cosa che rende la zona ancora più tranquilla e affascinante. Qui si respira veramente l’aria del Giappone tradizionale di una volta.

Il mercato mattutino di questa parte della città é molto più piccolo di quello  che si tiene nella parte est ed é se vogliamo ancora più insignificante.

Verso mezzogiorno decido di pranzare una seconda volta nel ristorante di soba Sumikyu che tanto mi era piaciuto domenica e stavolta, essendo il locale semivuoto vengo servito piuttosto celermente; si vede la lunga attesa della prima volta era dovuta all’enorme numero d’avventori.

Il ristorante di soba Sumikyu con lo scooter e la machinetta per portare la pasta a domicilio. Notare il motivo con cui é dipinta la moto: anche i sedili dell’auto e i cuscini del ristorante riportano lo stesso motivo.

Poi compro qualche souvenir commestibile locale da regalare in giro e preso il mio bagaglio dall’albergo vado a prendere il mio treno per Nagoya. Oggi il treno non é affollato come all’andata. Cerco di scattare qualche foto dei bei paesaggi che scorrono fuori ma non ne viene niente di buono, peccato. A Nagoya prendo un Shinkansen per Osaka e verso le 16.30 sono già a fare il check-in nel mio albergo: il New Osaka Hotel, che si trova proprio di fronte la stazione di Shin Osaka (3 min. a piedi). Gianluca ha già preso possesso della camera: bene. Salgo in camera e naturalmente constato che come in tutti gli hotel  in cui son stato fin ora (escluso quello di Takayama) non ho lo spazio per aprire la valigia che ad onor del vero piccola non é ma comunque é una bella rottura: se la apro non ci passo più ed ovviamente non c’è un guardaroba dove riporre i vestiti.

♤♧♡♢  ♤♧♡♢  ♤♧♡♢  ♤♧♡♢  ♤♧♡♢

Ma come mai siamo finiti qui e perché alcuni stanno in hotel ed alcuni in ostello? I miei amici Gianluca e Wakako si sono sposati l’anno scorso ma non avevo partecipato alla cerimonia e visto che era prevista una cerimonia per amici e parenti giapponesi avevo promesso sarei venuto alla seconda [ogni scusa é buona per venire in Giappone :-)]. Gianluca inoltre aveva previsto di fare una decina di giorni di vacanza con alcuni amici italiani prima della cerimonia e quindi decido di unirmi a loro.  All’inizio di agosto la data della cerimonia viene fissata e Gianluca e due dei suoi amici prenotano il volo per il Giappone: partenza 11 Ott. per Osaka, ritorno 30 Ott. da Tokyo.  Il problema é che in quel momento ero in giro e vedo l’email di Gianluca con una decina di giorni di ritardo. Provo a fare lo stesso tipo di biglietto ma mi chiedono 1.250 euro mentre il loro é costato 800. 1250 euro ad Alitalia non gli é li dó. Provo um’pó tutte le compagnie ma con partenza per Osaka e ritorno da Tokyo non riesco a trovare niente sotto i 1.200.  Decido di prendere la tratta Tokyo andata e ritorno e poi andare ad Osaka in treno. Ma non riesco comunque a trovare soluzioni a prezzi buoni, si vede ottobre é mese d’alta stagione per il Giappone. Il ridicolo sito web di Alitalia mi impedisce di completare le operazioni di compravendita e dopo 4 volte che ripeto l’operazione di scrivere tutti i dati per vedermi negata la possibilità di pagare decido di mandargli a dar via il culo e di viaggiare con un’altra compagnia. Austrian ha un offerta molto buona ma anche loro non mi fanno completare il pagamento per motivi imprecisati. Stanco di queste tiritere prendo il telefono e chiamo il servizio prenotazioni di Vienna. Mi spiegano che la tariffa che sto cercando di ottenere é limitata di posti e che per quello quando provo a prenotare evidentemente qualcuno mi brucia sul tempo.

– Bene, mi dica lei che le vede in tempo reale che date disponibili ci sono. dico io

– Partenza il 4 ottobre, ritorno il 29.

– Ma e’ una settimana prima degli altri che partono l’11.

– C’é rimasto solo un posto disponibile signore che facciamo?

– Lo prendo, lo prendo. O vado una settimana prima e pago 670€ o vado una settimana più tardi e pago 1250€. Meglio spendere quei 580€ di differenza per pagarsi gli  hotel di una vacanza prolungata, no?

Per gli otto giorni che dobbiamo trascorrere ad Osaka la premurosa Wakako ha già prenotato per Gianluca e gli altri 2 amici in un ostello vicino la stazione di Shin Osaka (http://www.osaka-yha.com/shin-osaka/) e si offre di prenotare anche per me. Io ringrazio e chiedo di vedere il sito dell’ostello. Poi ci scambiamo le seguenti mail:

Io] No aspetta, non prenotarmi ancora il posto all’ostello.
Ma ca22o sembra un lager piuttosto che un hotel.:
1) You can use the public bath from 16:00 to 24:00 and 6:00 to 8:00 in the morning. There are also private shower room.
Cioe’ non posso lavarmi dopo le 08.00!
2)Q Is there a curfew?
Yes, the curfew is at 23:00 and the elevator stops at that time. If you are going out, please come back by the time. The stairs can not be used.
Coprifuoco alle 11??? L’ascensore smette di funzionare alle 11 e NON si possono usare le scale!!!!! Sono nel paese dei combini ma tanto non posso andarci dopo le 22.30 se no rimango fuori.
3) Alle 10.00 ti sbattono fuori e fino alle 16.00 non si può rientrare in camera!!!
E i prezzi di una doppia son 9.000 yen (80 €)
Quanto pagano i ragazzi per la loro camera? In quanti sono? 3?

Gianluca]  1) In quegli orari puoi usare i bagni pubblici, stile onsen, e negli altri le docce singole.
2) Questa è la gran sfiga del posto. Bisogna capire se alle 22:00 saremo cotti dal sonno per aver girato tutto il giorno, o se vorremo fare della gran vita notturna. Cmq il sito giapponese dice che chiudono alle 24:00, che mi sembra accettabile.
3) Di che parli? Dove hai trovato questa indicazione?
4) I prezzi per la doppia sarebbero di 9.000 a camera, cioè 4.500 a testa, ma purtroppo non ci sono doppie libere in quel periodo, quindi finiremmo nelle stanze collettive da 6, a 3.300. A me in realtà fa un po’ cagare come sistemazione, ma era pensata per stare in 3, dove uno stava nella stanza attrezzata con Giova (che é in sedia a rotelle), e l’altro, rimasto solo, si adeguava nella camerata, ma nulla a questo punto vieta a me e a te di prenderci una doppia economica da qualche parte lì vicino.
Wakako è dubbiosa sull’economicità del progetto, ma cercheremo e ti diremo.

Mi metto a cercare su tutti i siti di prenotazione alberghiera e su Expedia trovo un offertona che mi sbrigo a prenotare, poi informo subito Gianluca:

Io] Qui sopra il link del New Osaka Hotel sul sito di Expedia.
dal 12 al 20 ott Euro 32 a notte la singola
Se vuoi puoi pagare 38 euri ed hai la colazione buffet inclusa; io non l’ho fatta: se voglio con 600 yen faccio la colazione che piace a me in qualche forno con ottime brioche alla francese e non mi tocca beccarmi riso e zuppa di miso e chissà quale altra porcheria (natto?? marmellata di fagioli di soya? bleah!).
Fammi sapere quando hai prenotato.
Occhio che ci sono 2 hotel “New Osaka”, l’altro e’ a Shinbashi ma il link che ti ho dato io porta a quello giusto.

Gianluca]  Pagato l’hotel. Tutto a posto. Sono proprio contento della nuova sistemazione. Wakako però è preoccupata (sul serio!) da questa nuova libertà acquisita, che, secondo lei, ci permetterà di cadere preda di tutte le assatanate belle ragazze che ci circuiranno. Inoltre dubita della tua fibra morale, certa che cercherai surrogati d’amore a buon mercato. Quindi vorrei che la rassicurassi sulle tue irreprensibili intenzioni in fatto di attività notturne, e che mai cercherai di traviarmi con la tua dissennata libidine.

Io] Adesso ho capito, quella merda di ostello lo ha trovato lei. Scommetto che ha cercato parecchio per trovare un posto che segrega gli ospiti alle 23.00: ma BRAVA! Infatti noi abbiamo la singola con bagno al prezzo del posto letto nel camerone da 6. Che non lo sappiano mai gli altri 2.
Se avevo intenzioni cattive trovavo l’hotel in centro (c’e’ n’erano a più o meno 40 euri) dove c’è la movida notturna invece di stare in una zona depressa come la nostra. Anche cosi’ verso mezzanotte (quando i mezzi pubblici cominciano a chiudere) dovremo rincasare ma almeno non alle 22.30.
In quanto ai surrogati d’amore a buon mercato mi sa che mi confondi con qualche altro…{CENSURA}

Wakako] attento a come parli!! merda di ostello!!?? ho fatto una fatica bestia per trovarlo per far fare a tiziano meno sforzi possibili e sono stati anche molto gentili a rispondere un sacco di domande che dovevo fare per lui!! comunque, ti ripeto, l’ostello chiude a mezzanotte, non alle 23, che e’ un orario assolutamente accettabile se volete fare bravi turisti che si alzano presto e vanno a letto presto. capito??

Insomma avete capito la furbona. Voleva segregare il maritino e noi con lui. Proprio tremende ‘ste donne!

♤♧♡♢  ♤♧♡♢  ♤♧♡♢  ♤♧♡♢  ♤♧♡♢

Dopo qualche infruttuoso tentativo di far funzionare la scheda internazionale comprata appositamente desisto e faccio una veloce quanto salata telefonata col mio cellulare italiano. Ci incontriamo nel hotel e poi andiamo ad incontrare Giova e Zibido (che alloggiano in ostello) in stazione. Dopo un oretta arriva Marco, l’ultimo membro del nostro gruppo dall’aeroporto (visto che ha deciso di unirsi a noi non molto tempo fa, ha preso un [a quanto pare] ottimo volo Turkish Airlines, via Istanbul che arrivava nel pomeriggio; anche lui alloggia nel nostro hotel anche se avendo prenotato più tardi paga di più).

Poi inizia l’odissea della ricerca di un ristorante che accontenti tutti (MISSION IMPOSSIBLE) che sarà il leit motif dei prossimi giorni. Finiamo in un non eccelso localino che prepara omurice. Poi verso le 22.00 torniamo in hotel visto che per gli altri é il primo giorno e son tutti stanchi.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...