Viaggio in Giappone 2010: Day 23 – Tokyo: il Mandarake di Nakano e il teatro Takarazuka di Tokyo


Mercoledì 27 ottobre
Oggi facciamo qualche spesa finale visto che questo viaggio volge al termine. Per chiunque sia minimamente interessato al mondo dei manga e degli anime giapponesi una visita al Mandarake di Nakano è obbligatoria. Di negozi specializzati in questo settore c’è ne sono tanti in una città come Tokyo ma la catena Mandarake è semplicemente la migliore e la più grande. Ci trovate di tutto: dai modellini agli artbook, dalle fanzine alle card collezionabili, dai giocattoli d’epoca ai videogiochi a tema ai rodovetri ( anime cel).

Delle varie filiali di questa catena la migliore, quella storica è quella che si trova a Nakano nel centro commerciale Nakano Broadway (5 min. dalla stazione JR Nakano che si raggiunge in pochissimo tempo prendendo un treno da Shinjuku).

Tokyo - Nakano - L'ingresso della via commerciale.

Una volta usciti dalla stazione vi dirigete verso la via commerciale principale alla fine della quale trovate l’ingresso del Nakano Broadway. Questa via commerciale non è molto lunga ma e una delle mie preferite visto che l’ho sempre vista molto viva.

Tokyo - Nakano - La via commerciale -

Sarà perché è sempre molto popolata, sarà perché è una delle prime che ho conosciuto nel mio primo viaggio in Giappone, sarà perché è piena di belle ragazze discinte che tentano di vendere ai passanti gli ultimi modelli di cellulari, sarà perché ci sono parecchi ottimi ristoranti giapponesi oltre ai soliti fast food, sarà qualcos’altro ma fatto sta che questo e un posto che mi mette allegria.

Tokyo - Nakano - La via commerciale - uno dei tanti negozi della Uniqlo

Tokyo - Nakano - La via commerciale - Il fast-food Lotteria, alternativa migliore di McDonalds's

Entro nel Nakano Broadway e mi reco subito ai piani superiori dove sono sparsi i vari negozi di merchandising. Dovete infatti sapere che il Mandarake qui non ha un solo grande negozio come per esempio a Shibuya ma è suddiviso in vari negozi medio piccoli sparsi um’po’ a caso su due piani diversi, ognuno dei quali specializzato in un tipo di merce: quello degli artbook, quello dei modellini, ecc. Oltre ai negozi del Mandarake ci sono altri negozietti che vendono anche loro merchandising di manga/anime. Inoltre ci sono negozi di cd, dischi, librerie, vestiti e vari materiali collezionabili. Purtroppo il Mandarake non vuole che si facciano foto dei suoi negozi e da per tutto sono disseminati cartelli ( in inglese ) che lo ricordano. Comunque potete farvene un idea guardando il video del bravo Marco Togni che vi porta dalla stazione fino ai negozi più piccoli del terzo e quarto piano del centro commerciale. Qui, qui e qui i link del video diviso in tre spezzoni da 8-9 minuti ciascuno.

Tokyo - Nakano Broadway - L'ingresso del centro commerciale.

In questa mia terza visita a questo posto ho la spiacevole sorpresa di trovare un sacco di negozi dei piani più alti chiusi. Tre anni fa il posto era ancora gremito di negozi ma sembra che il centro commerciale stia perdendo colpi. Sia ben chiaro, tutti i negozi del Mandarake sono li ma sembra che pian piano molti degli altri negozi abbiano chiuso. Inutile dire che girare in posti dove ci sono un sacco di stand con serrande abbassate mette tristezza. Non vorrei, pian piano il posto chiudesse, sarebbe un vero peccato. Credo finché il Mandarake rimarrà qui il Nakano Broadway continuerà ad esistere ed ai piani bassi tutto appare come al solito ma non so se riusciranno ad invertire la tendenza dei piani più alti. La gente viene in posti così per la varietà e la scelta. Quando i negozi attorno a te iniziano a chiudere sempre meno gente viene a visitare il tuo piano e alla fine anche tu ti vedi costretto a cambiare se non addirittura a chiudere la tua attività.

Tokyo - Nakano Broadway - Uno storico personaggio da decenni popolare mascotte di una nota marca di dolciumi locali.

Tokyo - Nakano Broadway

Comunque la roba per cui sono venuto io c’è in abbondanza e la mia visita non è affatto infruttuosa: finisco per comprare una decina (diciamo una quindicina che il numero è più esatto, va) di artbook, due modellini di Lady Oscar e due modellini di Maison Ikkoku. I modellini che venivano venduti solo a coppie erano uguali ma con colorazione dei vestiti differenti. Anche così avevano comunque un costo molto contenuto e ingombro a parte facevano si che comprassi contemporaneamente un regalo per me e uno per degli amici.

Tokyo - Nakano Broadway - una foto rubata ad uno dei negozi Mandarake

Soddisfatto dei miei acquisti esco dal centro commerciale e vado a mangiarmi un buon ramen in uno dei ristorantini nella via commerciale di fronte. Poi torno a casa a lasciare gli acquisti e a prepararmi per stasera visto che ho lo spettacolo del Teatro Takarazuka a Ginza.

Io tre anni fa ero venuto al teatro tentando invano di comprare un biglietto e mi ricordavo che non era difficile arrivarci, stavolta pero non so come mi perdo e ci metto parecchio per arrivarci, chiedendo diverse volte indicazioni ai passanti. Arrivo trafelato e sudato ma comunque in tempo per lo spettacolo (non dubito che qui, con la loro mentalità, a spettacolo iniziato non ti fanno entrare), per fortuna ero partito con largo anticipo.
Qui a Tokyo le distanze sono enormi e a dispetto dell’efficientissima rete di trasporti comunque ci si impiega sempre parecchio a spostarsi. Inoltre va detto che molte delle stazioni di metro e treni sono a loro volta smisurate e se le indicazioni dei percorsi dei treni sono tutto sommato facili da interpretare non lo sono altrettanto quelle delle grandi stazioni con le loro decine di uscite contrassegnate da numeri e lettere. Aggiungiamo il fatto che è tutt’altro che facile orientarsi anche nella stessa città con questi indirizzi impossibili, che il vostro Smartphone anche se funzionasse costerebbe un ira di Dio e che anche se scaricaste la mappa di google sarebbe comunque solo con scritte giapponesi e capirete quali sono le difficoltà che attendono il povero turista gaijin. Chiariamoci, non è semplice neanche per gli indigeni (spessissimo chiedendo un indicazione a qualche giovane questo tira fuori il cellulare e cerca il posto col navigatore GPS) ma per noi poveracci che non conosciamo la lingua, circondati da ideogrammi incomprensibili è molto più dura.

Tokyo - Il teatro Takarazuka di Ginza.

L’opera a cui son venuto ad assistere é Der Zigeuner Baron, (lo Zingaro Barone) un opera tratta da un a quanto pare famosa operetta di Johann Straus. Io però mica lo sapevo e sono andato alla rappresentazione perfettamente ignaro della trama che per altro é abbastanza complessa col risultato che non me la sono goduta molto.

Takarazuka - Lo zingaro barone.

Finita la rappresentazione del “Zigeuner Baron” (quasi 2 ore) c’e stata una pausa di un quarto d’ora durante la quale si potevano acquistare souvenir e bibite. Poi iniziava lo spettacolo di danza (che qui eseguivano dopo l’opera teatrale al contrario di quanto era avvenuto a Takarazuka) “Rhapsodic Moon”. Il tema era l’America stile anni 30 e le danze e le musiche richiamavano la Broadway degli anni ruggenti. Tutto sommato non mi é piaciuta granché né musicalmente, né per quanto riguarda danze e costumi (quelle viste a Takarazuka erano di uno sfarzo e di una bellezza senza paragoni). In definitiva soldi spesi male questa volta.

All’uscita del teatro si era formata una coda impressionante di signore in attesa di un taxi cosa che ho trovato strano visto che non era tardi e tutti i mezzi pubblici erano in servizio. A parte i costi veramente alti dei taxi starsene in coda, in piedi, per chissà quanto in attesa, per pagare di più ed arrivare più tardi non ha veramente senso. Valle a capire.

Tokyo - Enorme coda di donne che una volta finito lo spettacolo aspettano un taxi. Che spendaccione! ...e magari poi lesinano sulla paghetta che danno al marito.

Mi incammino a piedi senza sapere dove sto andando esattamente. Mi godo la serata che é piacevolmente fresca guardandomi attorno. C’è molta gente in giro e dappertutto ci sono locali aperti pieni di avventori.

Ad un certo punto capito davanti ad un locale molto interessante che a quanto capisco dai menu illustrati esposti fuori é specializzato in gyoza, i deliziosi ravioloni d’origine cinese dei quali sono un appassionato.

Davanti al locale c’è um’pó di coda ma vedo son tutte coppiette e per esperienza so che qui in Giappone dove non c’è posto per due spesso c’è posto per uno. Infatti entro e mi fanno accomodare subito

Tokyo - Gyoza

Non ricordo se il menu illustrato era anche in inglese ma comunque ordino a caso a seconda delle foto e mi arrivano una serie di gyoza con ripieni vari a volte cotti alla piastra, a volte fritti, tutti comunque molto buoni.

Dopo cena continuo la mia passeggiata. Seguo una ferrovia sopraelevata sicuro che prima o poi arriverò ad una stazione.

Interessantissimi sono i vari localini che si trovano sotto la sopraelevata. A volte sono delle baracchette con pochi posti a sedere aperte che immagino d’inverno quando fa freddo chiudano

Fatto sta che queste baracchette sono ancora molto popolari, sono rimasuglio di un altro Giappone, quello povero, quello del dopoguerra delle città incenerite dalle bombe.  Non ci verrei da solo visto che credo siano posti dove l’inglese sarà difficilmente parlato ma se avete qualche amico giapponese vi consiglio di chiedergli di fare una serata qui.

Tokyo di notte

Vivrete sicuramente una serata divertente ed autentica e sono sicuro che qualcuno degli avventori vicino a voi attaccherà bottone rendendo il tutto ancora più simpatico. I giapponesi infatti, sopratutto dopo qualche bicchiere diventano piuttosto espansivi, se non fosse sempre per l’eterna barriera linguistica…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...